“TESTACODA. UNA STORIA FATTA A MANO” Asini e Punte di spillo | #PATAPÙM – #MINIMOTEATROFESTIVAL2021

TESTACODA. UNA STORIA FATTA A MANO
Collettivo Asini e Punte di spillo

per #PATAPÙM – #MINIMOTEATROFESTIVAL2021 (da venerdì 10 a domenica 12 settembre)

In questo progetto ci proponiamo di leggere il gioco del “balla-balla” conosciuto anche come “gioco della campana”, quale macchina drammaturgica spettacolare.
L’obiettivo è trasformare la sua struttura in una vera e propria piattaforma-mondo, un ambiente scenico all’interno del quale far emergere personaggi, sia reali che fantastici, il cui incrocio sia in grado di generare racconti sempre nuovi.
La ricorsività del salto e della conta, tipiche del gioco di strada, verrà assunta quale metafora dell’intermittenza tra vedere e non vedere che da sempre genera in chi guarda il senso della meraviglia: in altre parole, si tenterà di sostare sulla soglia dell’artificio teatrale, mascherando e smascherando di continuo la struttura del gioco e del racconto.
La fiaba e il gioco, riprendendo alcune parole di Cristina Campo, diventano così un “campo magnetico dove convergono da ogni lato segreti inesprimibili”, condensati, di volta in volta, in figure, movimenti, relazioni. Queste oscilleranno tra due fuochi drammaturgici individuati nelle figure del Reuccio e dell’Asino, rispettivamente l’estremo umano e l’estremo animale del nostro ambiente fiabesco. I due soggetti, intrinsecamente legati l’uno all’altro, verranno esplorati secondo un continuo processo di rovesciamento e metamorfosi che ne smaschererà il funzionamento e l’immaginario, moltiplicandoli in tante altre figure, metafore, o immagini fantastiche.
Fondamentale per la messa a punto della drammaturgia saranno i materiali visivi realizzati nel corso della creazione dello spettacolo, che ci aiuteranno a definire le atmosfere e le intuizioni narrative, in un vivo scambio tra parola, corpo e immagine. L’obiettivo del progetto è anche quello di verificare in quali termini la griglia del “balla-balla” possa ridisegnare lo spazio della relazione tra attore e spettatore, rompendone la frontalità.

“TESTACODA. UNA STORIA FATTA A MANO” Asini e Punte di spillo | #PATAPÙM – #MINIMOTEATROFESTIVAL2021
Torna su