Membri e membrane,
cari genitori e care genitrici,
siamo costretti ad annullare lo spettacolo “Alcestina, gioia mia!” della Compagnia Teatro degli Spiriti previsto per domenica 9 gennaio.
Al di là dei DPCM e dei colori delle zone, esiste la più che lecita preoccupazione di chi sceglie di limitare tutte le occasioni di incontro.
I nostri spettacoli non vivono di DPCM ma di pubblico.
Non vi nascondiamo la nostra preoccupazione, il nostro pensiero va non soltanto alla situazione sanitaria, ma anche:
A tutte le famiglie che continuano a trovarsi in solitudine e difficoltà a causa della pandemia.
A tutte le bambine e a tutti i bambini che hanno visto, in questi anni, una drastica diminuzione delle attività a loro dedicate e degli spazi di socializzazione.
Alle lavoratrici e ai lavoratori dello spettacolo che da due anni vedono aggravarsi la situazione precaria del proprio lavoro, sino a non poterlo più fare.
Alle nostre colleghe e ai nostri colleghi, gestori di piccoli spazi e operatrici e operatori culturali, che in questo momento si trovano nelle nostre stesse condizioni, in solitudine, a prendersi l’onere di scegliere di chiudere, di annullare, di spostare. Annullare uno spettacolo non è cosa da poco.
La situazione generale e soprattutto l’instabilità a cui siamo sottoposti dal susseguirsi spasmodico di decreti (per lo più inutili) non ci permette di programmare a lungo termine, né di dare certezze alle Compagnie che di teatro e di pubblico vivono, né di dare certezze a voi affezionati piccoli e grandi patafisici e patafisiche.
Il nostro amato padre Alfred Jarry ci ha insegnato a trovare soluzioni immaginarie a problemi reali, l’assioma della Patafisica è scolpito sulla nostra fronte.
Noi siamo al lavoro, sempre. Bussate alle nostre porte quando volete.
I possessori dei biglietti saranno quanto prima contattati per procedere al rimborso di
quanto dovuto.

“È l’ora blu delle storie
e nell’aria è tutto un bisbiglio e un sussurro”

PICCOLO TEATRO

PATAFISICO

PTP

Il Piccolo Teatro Patafisico è uno spazio creativo aperto e polivalente ispirato alla Patafisica, scienza delle eccezioni. Nasce dalla voglia di avere un luogo dove condividere la passione per il teatro e per le arti. La Patafisica è una suggestione artistica nata dallo scrittore e drammaturgo Alfred Jarry e definita come “la scienza delle soluzioni immaginarie. La patafisica, contrariamente alle altre scienze, non si occupa delle regole, ma piuttosto delle eccezioni (…)” usando espressioni che non disdegnano il nonsenso, l’ironia e l’assurdo

cHI SIAMO

Nel 2012 il PTP ha spostato la sua sede presso le Comunità Urbane Solidali, progetto e luogo fisico di inclusione sociale e creatività sito in via Gaetano La Loggia 5 a Palermo. Il Piccolo Teatro Patafisico prende parte al variegato partenariato di progetto, che vede il Cresm come ente capofila nel recupero di un padiglione dell’ ex-Manicomio di Palermo divenuto un luogo pressoché unico nel panorama regionale siciliano per spazi e modalità d’uso, di produzione di pratiche culturali e lavorative.

MINIMO TEATRO FESTIVAL DECIMA EDIZIONE IL PICCOLO TEATRO PATAFISICO INVESTE IL FONDO D’EMERGENZA SULLE COMPAGNIE DEL TERRITORIO PER CREARE NUOVI SPETTACOLI
“Patapùm” è il titolo di questa edizione speciale, interamente dedicata all’infanzia che vuole mettere in scena gli spettacoli prodotti in questi mesi a settembre ​

Contatti

Torna su